11 Marzo 2022 in News

Violazioni nel campo della Sicurezza sul Lavoro

LE VIOLAZIONI

Nel 2021 sono state accertate oltre 13.000 violazioni in campo Sicurezza sul lavoro, riguardanti:

  • per il 43% la sorveglianza sanitaria,
  • per il 22% la formazione e informazione,
  • per il 20% i rischi elettrici,
  • per il 6% la mancata valutazione dei rischi
  • per il 9% vari altri tipi di ragioni.

In seguito all’attività di vigilanza speciale in edilizia disposta dall’Ispettorato nazionale del Lavoro per contrastare lo stillicidio di infortuni, negli ultimi quattro mesi del 2021 sono state oltre 5 mila le imprese controllate, e il dato agghiacciante è che nell’87% dei casi sono emerse irregolarità in materia di sicurezza del lavoro.

LE REGOLARIZZAZIONI

Nel 90% dei casi le imprese regolarizzano tutto entro le ore 12 del giorno dopo.

Si tratta quindi di violazioni gravi che si sarebbero potute evitare con interventi semplici e veloci, non particolarmente onerosi e tendenzialmente non forieri di disservizi alle attività aziendali.

Questo testimonia che basta uno sforzo minimo per adeguare la propria azienda alle regole di sicurezza, ma uno sforzo minimo che può salvare molte vite.

Fra le iniziative che vogliono contribuire ad azzerare la carneficina degli incidenti sul lavoro, segnaliamo un elenco – pubblicato a partire dal 2021 e costantemente aggiornato da La Stampa – che mostra la mappa dei morti di lavoro in Italia.

Una mappa della vergogna, di persone che non ci sono più, e che vorremmo presto vedere vuota.