News

Realtà virtuale

Il nuovo strumento per la formazione

Con Realtà Virtuale si intende la tecnologia che permette la simulazione di situazioni realistiche in tempo reale.

L’elemento affascinante sta nella possibilità di interagire con gli oggetti e le persone presenti nella realtà circostante.

La tecnologia non ha limiti.

Questo significa che, nonostante l’ambito prediletto per la realtà virtuale siano i videogiochi, le possibilità di applicazione della stessa sono infinite.

Il ruolo della realtà virtuale per la formazione 

La realtà virtuale, così come quella aumentata, sono fondamentali per la preparazione di alcune professioni: i chirurghi, ad esempio, possono simulare gli interventi delicati esercitandosi con la nuova strumentazione.

In effetti, si tratta di una tecnologia applicabile a qualsiasi campo della formazione.

Basti pensare ai musei, che successivamente la pandemia, hanno adottato soluzioni di realtà virtuale per consentire le visite in totale sicurezza.

In altre parole, è un’innovazione tecnologica che si può applicare a qualsiasi professione, favorendone l’insegnamento della teoria e della pratica.

Il progetto dell’Università della Tuscia

A Viterbo, presso l’Università della Tuscia è iniziata la sperimentazione di un sistema informatico che permette all’utente di accedere al significato dei segnali della sicurezza.

È capitato a chiunque, camminando tra i corridoi del posto di lavoro o di un’università di essersi imbattuto in un cartello dalla dubbia interpretazione.

Con il progetto, l’Università trova una soluzione, scegliendo un metodo innovativo e sicuramente vicino ai trend attuali con la digitalizzazione.

In che cosa consiste il progetto?  

Attraverso il cellulare si inquadra il segnale interessato per vedere proiettato accanto ad esso un video esplicativo in cui sono contenute tutte le informazioni necessarie.

Il professore Colantoni, responsabile del progetto, si dice ottimista in merito alla possibilità di estendere l’utilizzo della realtà virtuale anche alla didattica e alla formazione.

La soluzione di Acea

Acea è una delle prime aziende in Italia ad impiegare soluzioni di realtà virtuale in alcuni dei processi aziendali.

Durante i Recruiting Day, le figure junior invitate a partecipare, sono coinvolte in dinamiche di gruppo per valutare una serie di competenze.

I candidati vengono formati in maniera reiterata e ripetitiva per insegnare loro come gestire ogni situazione semplicemente allestendo una postazione all’interno di una stanza.

Lo scopo è quello di ricreare virtualmente, la situazione che saranno chiamati a giudicare o a valutare, insegnando loro come svolgere il compito al meglio.

Gli ambiti di applicazione della realtà virtuale sono infiniti e può sicuramente portare innumerevoli vantaggi laddove venga impiegata, basta solo capire da dove iniziare.