News

Finanziamenti a tasso zero per la nascita di Cooperative

Con il decreto attuativo “Nuova Marcora” sono previsti finanziamenti agevolati a tasso zero per supportare la nascita di nuove cooperative di piccole e medie imprese.

Infatti, l’8 aprile 2021 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto “Nuova Marcora”, voluto dal Ministero dello Sviluppo Economico. Il MiSE specifica anche le modalità e i termini per la presentazione della domanda.

Dal 23 aprile 2021 sarà possibile infatti, inoltrare la propria richiesta per poter godere dei finanziamenti a tasso zero. Questi hanno l’obiettivo di supportare la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle società cooperative delle PMI. 

Non a caso, lo scopo ultimo della manovra “Nuova Marcora” è quello di favorire lo sviluppo economico e la crescita dei livelli di occupazione del Paese. Sostenere le società cooperative di produzione e lavoro in tutti i settori produttivi con sede nazionale è il primo passo per incentivare la nascita di nuove PMI italiane.

Soggetti destinatari del finanziamento

I soggetti beneficiari sono essenzialmente le società cooperative di produzione, di lavoro e sociali. Altro requisito per la partecipazione è essere regolarmente costituite ed iscritte nel Registro delle Imprese, non versare in stato di scioglimento o liquidazione e non essere sottoposti a procedure concorsuali.

Le peculiarità del finanziamento

Durata non inferiore a tre anni e non superiore a dieci 

Il rimborso è gestito dal piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate, con scadenza il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno

Tasso di interesse pari allo 0%

Nel caso venga concesso a fronte di nuovi investimenti, può coprire l’intero importo del programma di investimento

Può essere concesso per un importo non superiore a cinque volte il valore della partecipazione e in ogni caso per un importo complessivamente non superiore a 2 milioni di euro

Le iniziative ammissibili per le quali richiedere il finanziamento
  • di sostituzione di impianti, macchinari, attrezzature;
  • di funzionamento, notarili e quelle relativi a imposte, tasse, scorte, materiali di consumo;
  • per beni relativi all’attività di rappresentanza;
  • l’acquisto di automezzi;
  • compravendita di immobili;
  • commesse interne;
  • beni acquisiti con il sistema della locazione finanziaria.

Le domande per la richiesta del finanziamento possono essere inviate a partire dal 23 aprile 2021 all’indirizzo di posta certificata p.e.c : cfi@pec.it
Invece, la documentazione utile è scaricabile direttamente dal sito del MiSE.