News

Briefing e Debriefing

Strategie aziendali per attività di successo

Come per tanti altri termini del linguaggio aziendale, anche briefing e debriefing provengono dal mondo militare. Se il primo sta ad indicare l’informazione data prima dell’azione, debriefing è letteralmente traducibile come “andare a rapporto al termine di una missione”.

I due termini, soprattutto quando si parla di briefing, sono entrati ormai nel linguaggio aziendale. Vengono spesso utilizzati per indicare riunioni veloci, sintetiche e focalizzate.

Invece, il debriefing è la valutazione finale di un processo. Al termine di una attività aziendale sarebbe opportuno fissare una seconda veloce riunione per osservare quello che è stata fatto, gli obiettivi raggiunti, cosa si sarebbe potuto migliorare e cosa non ha funzionato.

Briefing: che cos’è?

Nell’ambito dell’organizzazione aziendale, il concetto di briefing viene usato dai manager che convocano i propri collaboratori per una riunione veloce. Obiettivo della riunione è valutare l’andamento del lavoro e affidare compiti specifici in vista di un dato progetto.

In realtà, a seconda dell’ambito di applicazione, il termine briefing può sì indicare una riunione veloce, ma anche e soprattutto il documento che viene consegnato ad esempio, alle agenzie pubblicitarie, contenente tutte le informazioni che il cliente si aspetta di trovare nel prodotto finale.

In definitiva, il briefing deve essere il punto di partenza in tutti i processi aziendali che puntano al successo.

Debriefing: valutazione dei risultati

Al termine di una qualsiasi attività aziendale, o durante, è opportuno fissare una riunione con lo scopo di analizzare l’andamento dell’attività stessa.

Quindi, il debriefing è uno strumento di apprendimento altrettanto rapido e potente per migliorare le prestazioni del team.

Il vantaggio di queste riunioni è che richiedono poca pianificazione e possono essere condotte periodicamente per promuovere l’apprendimento di team, focalizzarlo sui corretti obiettivi e assicurarsi che tutto funzioni efficacemente.

Punti essenziali del debriefing

Verifica degli obiettivi 

Revisione degli impegni fissati in fase di briefing

Relazione delle azioni da svolgere, analisi e miglioramenti per il futuro

Valutazione di ciò che è stato raggiunto

Dalla corretta interazione di questi aspetti si svilupperà il prodotto, servizio o campagna il più possibile adatto alle esigenze del cliente e del mercato.

Con questo strumento efficace, è possibile tornare indietro e valutare cosa non è stato fatto, cosa è stato sbagliato o cosa, invece, è stato fatto correttamente.

Conformity ti offre il corso di formazione online Il valore del debriefing, attraverso cui potrai scoprire tutti gli strumenti per gestire efficacemente questo tipo di attività. Il corso è destinato a tutti coloro che intendono acquistare consapevolezza sui comportamenti da agire in questa fase.

Contattaci per maggiori informazioni
[contact-form-7 id=”5738″]