News

Azienda Green: cosa può fare l’azienda per l’ambiente

Negli ultimi anni, il numero di aziende che hanno deciso di impegnarsi dal punto di vista ambientale sono sempre di più: scopo quello di diventare aziende green, osservando gli standard internazionali.

Per questo è importante adottare, soprattutto all’interno dell’ambiente lavorativo, soluzioni e strategie che puntino all’utilizzo delle energie rinnovabili, alla mobilità sostenibile e alla riduzione di consumi e sprechi.

Avere un occhio alla sostenibilità non solo porta vantaggi all’ambiente, ma anche all’azienda. Infatti, essere un’azienda green aiuta ad essere meglio percepiti dai clienti potenziali ed attrarre chi è più sensibile alle tematiche della sostenibilità.

Punto di partenza

Come per tutte le altre attività aziendali, anche per la transizione green, fondamentale è il coinvolgimento attivo di tutte le persone che lavorano per l’azienda.

Questo perché la sostenibilità si raggiunge iniziando a modificare gli stili di vita, abitudini e comportamenti che vengono adottati dal personale all’interno dell’azienda.

Lavorare sulla tematica e quindi incentivare il cambiamento aziendale, può rappresentare per l’azienda, un elemento di vantaggio competitivo, che attira un numero crescente di investitori, clienti e consumatori.

Come rendere green l’azienda

Sono tanti i comportamenti scorretti che vengono adottati in ufficio che, se modificati, possono portare benefici all’ambiente e risparmi per l’azienda.

Ufficio paperless

Considerando che i computer sono ormai indispensabili per il lavoro d’ufficio e permettono all’azienda di compiere tutte le sue attività, è semplice ridurre al minimo l’utilizzo della carta, implementando dispositivi digitali come computer, tablet e cellulari.

Sarebbe comunque sempre meglio optare per carta riciclata o riutilizzare vecchi fogli scritti solo su un lato.

Differenziare la spazzatura

Fondamentale sarebbe prevedere in ufficio e in tutte le aree comuni, contenitori per la raccolta differenziata. Un contenitore per l’umido, per la carta, per la plastica ed un piccolo contenitore per i rifiuti non riciclabili.

Eliminare la plastica

Forse questa è l’abitudine più difficile da correggere ma che può davvero fare la differenza per l’ambiente.

Quindi, eliminare la plastica monouso come bicchieri, piatti e posate.

Incoraggiare l’uso di borracce.

Usare contenitori riciclabili per il pranzo.

Eliminare le bottiglie di plastica.

Ridurre i consumi energetici in azienda

Oltre le precedenti accortezze che dovrebbero essere adottate soprattutto dal personale dell’azienda, altrettanto importanti sono le emissioni di CO2, dannose per l’ambiente.

Utilizzare luci a Led, ridurre l’uso della stampante o mettere in stand by il pc quando ci si allontana dall’ufficio per poco tempo, può avere effetti positivi di lungo termine, sia per la riduzione di consumi che per i risparmi in bolletta.

Oppure, coibentando gli spazi di lavoro è possibile contribuire alla riduzione di CO2, prevedendo un rivestimento per l’isolamento termico che limita le dispersioni di calore.

Anche lo smart working è un ottimo strumento per la riduzione delle emissioni. Si andrebbe così a limitare, anche per un solo giorno a settimana, l’utilizzo dell’automobile.

In conclusione, è importante continuamente stimolare ed informare il personale e tutti gli stakeholders dell’azienda, sulle opportunità offerte dalla trasformazione green.